FINALE DI STAGIONE


1949. L’Europa tenta di ripartire, dopo la guerra, e in una piccola stazione termale inerpicata tra Svizzera e Francia  (nota per la cura dei processi digestivi) alcune modeste musiciste suonano per  distratti clienti mentre  scambiano banali confidenze sui propri problemi sentimentali e familiari.

 L’odiosa direttrice,  che non si stanca di dispensare  battute acide alle altre donne vantando i suoi nobili trascorsi, cerca intanto  di conquistare il pianista, timido e sofferente per una difficile relazione.

 Così, sotto gli occhi dell’avido impresario, si consuma la vicenda dai toni a volte grotteschi a volte drammatici, sino all’inaspettato epilogo che vedrà tre squattrinati cantanti lirici tentare di strappare una scrittura per il finale di stagione.

    Per chi sta in alto discorrere di mangiare è cosa bassa. Si capisce: hanno già mangiato, loro!

In scena Sabato 10 Febbraio e Domenica 11 Febbraio ore 17.30

PRENOTA ORA

Related Posts

ZIO VANJA

Voglio prima di tutto antipare che l’azione del dramma di…